Grasso Roberta_emdr

Detraibilità spese sanitarie – novità

Secondo la circolare N.20/E del 2011 emessa dall’Agenzia delle Entrate le prestazioni sanitarie professionali dello psicologo e dello psicoterapeuta sono equiparabili a quelle di un medico e dunque le prestazioni offerte da psicologi e psicoterapeuti per finalità terapeutiche sono ammesse alla detrazione fiscale.  Le spese rese dallo Psicologo danno, dunque, luogo a una detrazione del 19% della spesa complessiva per le prestazioni sanitarie, con una franchigia pari a 129,11 euro.

Dal 1/1/2020, affinché la prestazione psicologica di natura sanitaria possa essere detraibile, il pagamento deve avvenire in modalità tracciabile, ovvero  che consenta di verificare l’effettivo pagamento.

Le modalità di pagamento accettate sono:

  • bonifico bancario
  • pagamento tramite POS (bancomat, carte di credito, carte prepagate)
  • Satispay

E’ comunque possibile pagare in contanti ma in questo caso non sarà possibile detrarre la spesa sanitaria.

 

Grasso Roberta_emdr

Covid-19, informazioni di servizio

Nel rispetto delle normative vigenti, oltre ad essere in possesso del Green Pass, in studio applico le seguenti disposizioni:

    • colloqui solo su su appuntamento;
    • appuntamenti distanziati tra di loro;
    • lavaggio e disinfezione delle mani all’ingresso con gel idroalcolico;
    • obbligatorio uso di mascherine;
    • obbligatorio comunicare tempestivamente la presenza di sintomatologia sospetta  (febbre, tose, raffreddore, etc.);
    • distanza di almeno 2 metri durante i colloqui;
    • igienizzazione delle superfici prima e dopo ogni colloquio;
    • locali arieggiati prima e dopo ogni colloquio;
    • sedie distanziate in sala di attesa;
    • ove necessario, sostituzione dei colloqui in presenza con modalità online.

Al momento non è richiesto il green pass per poter accedere agli studi professionali, soprattutto quelli a valenza sanitaria.

Grasso Roberta_emdr

Consulenza e psicoterapia online

 

I colloqui psicologici online, preziosi in questo momento storico e ma non solo, hanno la stessa efficacia dei colloqui in presenza e rispettano le stesse normative (consenso informato, privacy, detraibilità fatture pagate con modalità tracciabili).

Dal punto di vista tecnico, sono necessari:

    • uno strumento dotato di webcam e microfono (meglio pc per la dimensione dello schermo)
    • una buona connessione internet
    • uno spazio calmo e privato in cui si è sicuri di non essere disturbati.

Le piattaforme utilizzate sono: Skype, Zoom e Meet.

Prima di iniziare il primo colloquio è necessario leggere attentamente e compilare il consenso informato che invierò tramite mail. Il consenso dovrà essere firmato ed inviato via mail insieme alla carta di identità.

Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario o Satispay. La fattura sarà inviata via email in formato pdf.

Grasso Roberta_emdr

Consulenza, Sostegno, Psicoterapia?

Si parla di Consulenza psicologica per fare riferimento ad un intervento che richiede un numero limitato d’incontri e ha lo scopo di inquadrare la problematica al fine di valutare una risposta in tempi relativamente brevi; può rivolgersi ad una singola persona, ad una coppia o ad una famiglia. Il primo incontro è un momento di conoscenza e di analisi della domanda per comprendere se e come il professionista possa essere d’aiuto; gli incontri successivi sono dedicati a una valutazione del problema presentato e alla condivisione di un progetto d’intervento (stabilire un obiettivo, dare un’indicazione generale sui tempi e sulle modalità del lavoro), centrato sulla riflessione e approfondimento degli aspetti psicologici relativi al problema sollevato.
L’analisi della domanda e la valutazione psicodiagnostica del professionista (caratteristiche dell’individuo, dei suoi punti di debolezza e fragilità, delle sue risorse e del suo potenziale) possono far evolvere la consulenza psicologica in un percorso di sostegno psicologico o in una psicoterapia, o qualora necessario lo psicologo può proporre l’invio ad altro specialista, competente rispetto alla problematica espressa (ad esempio uno psichiatra, un neuropsichiatra infantile, uno psicoterapeuta infantile, un assistente sociale, un consulente legale, un sessuologo …).

Il Sostegno Psicologico è un percorso non terapeutico, condotto da uno psicologo, rivolto a persone che vivono un momento di disagio o crisi personale a seguito di una situazione particolare o di un determinato momento di vita (affrontare una situazione critica, prendere una decisione, trovare una soluzione funzionale ai problemi incontrati, migliorare una relazione coniugale, familiare, affettiva, professionale o amicale); la valutazione dello Psicologo, laddove comprenda che non siano presenti né sintomi rilevanti né un quadro clinico tale da necessitare di intervento psicoterapeutico, porterà alla formulazione concordata di un intervento mirato e focalizzato alla gestione di una specifica difficoltà quotidiana, supportando la persona a reperire strategie idonee alla risoluzione delle problematiche incontrate e stimolando le risorse personali.
L’obiettivo è quello di raggiungere e mantenere uno stato di benessere, agendo sulle risorse e sui punti di forza della persona, fornendo supporto rispetto alla gestione di un attuale problema specifico (emotivo, relazionale, psicologico, affettivo); richiede un numero contenuto di incontri che varia in base alle necessità.
A seconda della problematica presentata e degli obiettivi psicologici concordati, l’intervento può configurarsi come Nick Toon Jersey sostegno psicologico individuale, di coppia, familiare, di gruppo o sostegno alla genitorialità.

La psicoterapia è un percorso di trattamento dei disturbi psicologici, di diversa natura e severità, che si realizza in una serie di incontri con un professionista sanitario, psicologo o medico, con un’adeguata formazione specialistica post-lauream, riconosciuta dal MIUR.

E’ indicata per portare al cambiamento di modalità emotive, cognitive, relazionali e comportamentali vissute dalla persona come problematiche e quali  fonte di sofferenza. Tali modalità disfunzionali, instaurandosi in modo rigido e automatico, possono alimentare circoli viziosi che non solo mantengono la sofferenza nel tempo, ma rischiano di ostacolare in modo significativo il benessere e il funzionamento personale, relazionale, lavorativo o scolastico, dando luogo anche a sintomi che limitano o modificano il comportamento.

Un trattamento psicoterapeutico può restituire alla persona il senso e il significato del proprio funzionamento, rendendo esplorabili modalità più adattive.

Esistono diversi approcci psicoterapeutici: pur variando i presupposti teorici di riferimento e le strategie di trattamento, l’obiettivo è per tutti la riduzione della sofferenza psico-emotiva, insieme con il raggiungimento di un miglior equilibrio psichico personale, passando attraverso una migliore regolazione emotiva e una maggiore comprensione di sé e dell’altro.

Non è possibile determinare la durata del percorso di trattamento che può variare a seconda dell’entità e della severità del disagio presentato; in ogni caso durata e obiettivi vengono concordati preventivamente.

 

Grasso Roberta_emdr

Psicologo, Psichiatra, Psicoterapeuta?

Figure professionali diverse che operano nel campo della salute mentale, differenziandosi per quanto riguarda il percorso formativo e la natura della loro attività professionale.

Lo psicologo è un laureato in Psicologia che ha effettuato un tirocinio di un anno per poter sostenere l’Esame di Stato e iscriversi quindi all’Albo degli Psicologi. La professione di psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito (Legge 56/89, art. 1).

Lo Psichiatra è un laureato in Medicina che ha ottenuto, dopo la laurea, la specializzazione in Psichiatria. Essendo un medico, è l’unica figura che ha le competenze per intervenire sui disturbi mentali anche dal punto di vista farmacologico.

Lo Psicoterapeuta può essere sia uno Psicologo che uno Psichiatra. Nel primo caso lo Psicologo deve aver conseguito la Specializzazione in Psicoterapia riconosciuta dallo Stato della durata di almeno 4 anni (esistono diverse scuole di psicoterapia, ognuna delle quali ha un suo orientamento teorico e tecnico) ed essere iscritto all’Albo professionale. Lo Psicoterapeuta è lo specialista che attraverso strumenti clinici (diagnosi, eziologia, pianificazione del trattamento, setting) e attraverso la relazione umana (empatia, ascolto, fiducia, alleanza terapeutica), è in grado di accompagnare la persona in un processo di cambiamento, volto al raggiungimento di un migliore stato di equilibrio.