Incontri “Fiabe per crescere”

Le storie rappresentano un ottimo “strumento” per accompagnare i bambini nella crescita utilizzando un linguaggio a loro vicino.
Le fiabe sono racconti fantastici che hanno caratteristiche precise: intreccio tra elementi di realtà e di fantasia, personaggi reali o immaginari, tempo lontano o indefinito, luoghi vaghi, struttura che parte da una situazione problematica per arrivare ad una soluzione positiva.
Leggere fiabe ai bambini ha un valore prezioso per la loro crescita psicologica.
La favola promuove lo sviluppo emotivo e affettivo. Il bambino si affeziona ai personaggi, si immedesima in loro e vive in prima persona le loro emozioni. La fiaba permette al bambino di vivere emozioni forti in modo protetto, senza esserne il diretto protagonista, e godendo della vicinanza di un adulto. Il mondo magico delle favole è uno strumento semplice per aiutare i bambini ad accresce le competenze emotive, riconoscere e ad affrontare le paure della vita reale. Fiabe psicologicamente orientate permettono al bambino di immedesimarsi nel protagonista ed accedere alle proprie difficoltà emotive in maniera indiretta.
Inoltre, le fiabe hanno una valenza anche a livello sociale e morale. Permettono al bambino di conoscere modalità relazionali positive (collaborazione, solidarietà), oppure negative (inganno, frode), e iniziare ad osservarne le conseguenze. Tutto questo permette di iniziare un dialogo rispetto a come è giusto essere e a come è giusto comportarsi.
L’esito positivo della storia e la soluzione del problema iniziale da parte del protagonista infondono fiducia nella vita e nel futuro, e insegnano anche quanto sia importante impegnarsi per ottenere ciò che si desidera.

 


Gli incontri “Fiabe per crescere”, svolti in piccoli gruppi di mamme e/o papà con loro bambini, iniziano con la lettura di una fiaba e proseguono con un’attività ludico espressiva per permettere ai bambini di elaborare l’esperienza del racconto ascoltato e le emozioni vissute.
Sono proposti incontri diversi in relazione all’età e al tema affrontato; l’autonomia, l’arrivo di un fratellino, la gestione delle emozioni (felicità, paura, rabbia, tristezza), l’autostima e il valore personale, l’esperienza del lutto, la diversità sono alcuni esempi.